E-commerce transfrontaliero per le PMI

L’e-commerce continua a guidare l’espansione internazionale di PMI in Spagna. In secondo luogo, i dati offerti all’ultimo evento eCommerce Day Global, nel 2021, l’e-commerce transfrontaliero ha rappresentato il 15% delle vendite globali. E si stima che tra il 2022 e il 2030 crescerà fino al 27% rispetto all’ecommerce No CB.

Situazione e-commerce in Spagna

A livello nazionale, l’azienda spagnola considera l’e-commerce la più grande opportunità per entrare nel mercato globale. In sono prova gli ultimi dati pubblicati dal portale CNMCData, che non hanno mostrato nel secondo trimestre dello scorso anno che il estreto ha superato per la prima volta nella sua storia i 18.000 milioni di euro di faturato.

 

Per questo motivo, il commercio elettronico transfrontaliero si presenta con una grande opportunità per promuovere maggiori quartieri per consumatori, mercati e punti vendita indipendentemente dalla loro ubicazione.

 

Inoltre, con il rafforzamento del commercio elettronico transfrontaliero, se si intende generare più occupazione e sviluppare nuova stampa.

 

Allo stesso modo, questo tipo di commercio rende più facile per le piccole e media imprese rimuovere le barriere quando accetto altri paesi, senza bisogno di negozi fisici.

Chiavi per l’e-commerce transfrontaliero

Per ottenere l’accesso, devi sviluppare una strategia preventiva incentrata sul paese celtico per la vendita, effettuare uno studio preliminare per comprendere il tuo mercato e guidare molti beni e beni di consumo. Come in qualsiasi altro mercato, la comprensione del cliente è essenziale per il successo.

 

Naturalmente, il commercio transfrontaliero ha una serie di requisiti per il PMI:

1. Il tuo inizio nella digitalizzazione

2. Rivedere il procedimento amministrativo

3. Politica fiscale

4. Abitudini di consumo locali

5. Vari metodi di pagamento

6. Logistica per spedizioni internazionali

 

Soprattutto, i clienti chiedono agli e-commerce transfrontalieri le stesse che chiedono a quelli nazionali: velocità, costi di spedizione bassi, tracciabilità delle spedizioni e resi facil.

Tuttavia, il primo obiettivo del consumatore è trovare online soluzioni di migliaia di prodotti che soddisfano i propri desideri, acquistare con un solo clic e interagire facilmente con il venditore a costo zero.

 

In un’indagine del 2019 della società di consulenza Accenture, “Cross-border, the disruptive border”, sono emerse alcune delle principali tendenze nel commercio elettronico transfrontaliero:

1. Questo tipo di commercio cresce a doppia velocità, rispetto al commercio interno.

2. Il 72% dei prodotti spediti pesa meno di un chilo.

3. Il 70% delle spedizioni viene effettuato da organizzazioni postali.

4. La Cina guida la crescita.

Chi guida l’e-commerce transfrontaliero?

Finora, la Cina è il paese leader nel commercio elettronico transfrontaliero, con giganti dell’e-commerce come Alibaba, la piattaforma leader per il commercio globale all-income, che serve milioni di acquirenti e fornitori in tutto il mondo.

 

Il successo di questa piattaforma risiede nell’offrire ai fornitori gli strumenti necessari per raggiungere un pubblico globale e nell’aiutare gli acquirenti di oltre 190 paesi a trovare più di 40 diverse categorie di prodotti, in modo rapido ed efficiente.

 

Anche se il paese asiatico interromperà questa leadership e se si prevede che continuerà a sostenere la crescita transfrontaliera globale, anche l’America Latina sta causando scalping in questo segmento.

conclusione

Infine, come ha osservato il presidente dell’eCommerce Institute durante il Global eCommerce Day, “Il transfrontaliero o ciò che chiameremo vendita globale in futuro è, sinza dubbio, il prossimo futuro del commerce globale digitale. Molti Paesi sono già saltati sull’onda transfrontaliera, come Messico, Brasile e Cile, generando grandi opportunità per l’intero settore, ma soprattutto per le Pmi che non hanno mostrato un forte anello della filiera commerciale”.

 

L’adozione della strategia del mercato e dell’e-commerce facilita sempre l’aiuto per collegare diversi paesi, fornitori e consumatori attraverso un’unica piattaforma.

D’altra parte, i progressi nel metodo di pagamento digitale ci hanno dato la possibilità di utilizzare varie alternative e strumenti che non sono stati acquisiti nelle transazioni.

Inoltre, sono state create soluzioni logistiche transfrontaliere che supportano lo stoccaggio e la spedizione di prodotti o materie prime in altri paesi.

Con tutti questi vantaggi dell’eCommerce transfrontaliero, le PMI in spagnolo si trovano in un momento chiave per la crescita ed espansione del pappagallo.

noticias

Torna in alto